Italia Eventi 24
LinguaIT
Life Sterna: un piano di tutela per le Saline e lo stagno di Casaraccio
Un angolo di Paradiso a pochi passi da casa
Giovanni Loriga ci racconta la sua passione per il territorio e l'orgoglio per il percorso intrapreso dal Comune di Stintino

La garzetta,il cavaliere d’Italia,il fraticello,la sterna comune. Cosa sono? Sono quattro specie di uccelli rintracciabili tra lo stagno di Casaraccio e le Saline.

Giovanni Loriga li osserva,ormai,da una vita. Ne conosce le abitudini,i movimenti,i caratteri e le specificità. In quei posti così familiari ha scattato centinaia di foto,sempre convinto che si tratti di uno dei posti più belli e bisognosi di tutela della Sardegna.

Il suo sogno si sta pian piano concretizzando nel progetto Life Sterna. Si tratta di un progetto comunitario,fortemente voluto dal Comune di Stintino,che mira ad ottimizzare lo stato di conservazione di habitat prioritari (stagno e Saline) e quattro specie di uccelli.

I numeri sono decisamente importanti e,in Sardegna,questo “gioiello naturalistico” è ad oggi l’unico beneficiario: il quadro economico prevede una spesa complessiva di 1.916.024 euro,di cui 1.146.503 interamente finanziato dalla Comunità Europea.

I primi lavori sono già stati eseguiti: anzitutto con l’acquisizione di diversi ettari di terreno all’interno dell’area denominata “Zone Umide”e con la costruzione o posizionamento degli isolotti semiartificiali,ovvero dei cassoni di terra idonei per la nidificazione.

È un ottimo inizio ma “C’è ancora tanto da fare” spiega Giovanni. Il suo amore per Stintino e per quel territorio si sente nelle sue parole e si avverte nei suoi gesti. Come un padre affettuoso e premuroso che racconta orgoglioso i prodigi dei suoi figli,così Giovanni ci racconta questa sua “famiglia” speciale. E ora che è in pensione,ha ancora più tempo da dedicargli: “Ogni giorno faccio un giro da quelle parti,li osservo,faccio qualche foto. So,ormai,riconoscere alcune coppie di uccelli che si sono adattati alla mia presenza silenziosa. Ho molto rispetto delle loro abitudini,dei loro spazi”. Giovanni scatta delle foto meravigliose senza rischiare di spaventare o disturbare i suoi soggetti preferiti.

Certo quando ci saranno le passerelle in legno,previste dal progetto,sarà tutto più facile e chiunque potrà vedere queste meraviglie senza correre i rischio di “essere inopportuni”,soprattutto durante il periodo della nidificazione.

Inoltre verranno ripristinati gli argini,verrà ripulita la bocca dello stagno e verrà recintata l’area attigua alla zona di nidificazione: insomma un restyling completo,senza dimenticare il successivo e concreto controllo del territorio,il monitoraggio dell’area e l’educazione ambientale. A questo proposito un sistema di webcam seguirà in tempo reale il processo di nidificazione,le immagini verranno proiettate all’interno del centro visite in modo tale da avere un controllo totale dello stato degli habitat e delle specie presenti. All’interno del centro verranno realizzati dei percorsi di educazione ambientale,di divulgazione e di formazione tecnica.

“Si deve capire l’importanza di queste risorse… anche i bambini impareranno ad amarle e rispettarle fin da piccoli”. Ora non resta che augurarsi che l’intero proposito vada a buon fine e che sempre più persone recepiscano il valore inestimabile che la natura ci offre… ad un passo da casa.

Maria Barca

131 eventi pubblicati

63 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español