Italia Eventi 24
LinguaIT
Al via Pedras et Sonus il festival che unisce musica e artigianato
La terza edizione da stasera sino al 26 agosto
Mogoro

Apertura alle 22 a Mogoro nel chiostro della Madonna del Carmine con il chitarrista Paolo Angeli e l'artigiano Maestrodascia.

Saranno le note d’avanguardia di Paolo Angeli ad aprire ufficialmente Pedras et Sonus, festival dedicato alla musica e all’artigianato. L’appuntamento è per stasera alle 22 a Mogoro nel chiostro della Chiesa della Madonna del Carmine. L’iniziativa, giunta alla terza edizione e curata da Zoe Pia, andrà avanti sino a mercoledì 26 agosto animando i comuni di  Gonnostramatza, Masullas, Mogoro, Simala, Pompu, Siris e Pau.

Ogni esibizione sarà impreziosita dalle “Vetrine Sonore” in cui maestri artigiani affiancheranno i musicisti, dando vita a un connubio artistico in cui suoni e gesti si parleranno costantemente alla ricerca di nuovi linguaggi espressivi.

Il via con il concerto del chitarrista sassarese che proporrà il progetto solista “Talea”, virtuosismo basato sull’improvvisazione della scaletta della serata plasmata e costruita in tempo reale attraverso il dialogo con l’artigiano Federico Coni (Maestrodascia). Quest’ultimo realizzerà sul palco le sue opere antropo-zoomorfe.

Domani la carovana si sposterà a Siris dove, a partire dalle 19.30, si danzerà per le vie del paese accompagnati dalla Big River Marching Band, ensemble quasi tutto al femminile nato a Fluminimaggiore nel 2015. L’esibizione sarà la coinvolgente colonna sonora che accompagnerà due importanti lavori: il completamento del murale dedicato al festival, realizzato dallo street artist Andrea Casciu, e il laboratorio musicale per bambini “Musicare con le mani” tenuto dalla veronese Elena Ciccarelli.

Mercoledì 19 alle 22 tappa al parco comunale di Simala con Crazy Rambles Hot Jazz Orchestra. Poi ancora  il 20 a Gonnostramatza, il 21 a Pompu, il 22 a Masullas e il 26 per la conclusione a Pau.

Il Festival è realizzato con il sostegno dell’Unione dei Comuni Parte Montis, della Fondazione di Sardegna, di Corsica e Sardinia Ferries, dei Comuni di Mogoro, Masullas, Gonnostramatza, Pompu, Siris, Simala e Pau.

L’ingresso a ciascun appuntamento è gratuito ma con prenotazione obbligatoria al numero 379 1579897 o via mail all’indirizzo [email protected] Sempre per rispettare le misure sanitarie orientate al contenimento del coronavirus sarà consentito l’ingresso agli eventi a una persona alla volta, con l’obbligo di indossare la mascherina fino al raggiungimento del posto assegnato accompagnati dallo staff dell’organizzazione. Quest’ultima provvederà a mettere a disposizione il gel per la sanificazione delle mani e garantirà il distanziamento interpersonale. L’elenco delle presenze sarà conservato e a disposizione delle autorità sanitarie in caso di necessità per un periodo di 14 giorni.

I LUOGHI – Parte Montis o Montangia è la denominazione medievale di una delle curatorìe o encontrade del Giudicato di Arborea: una sorta di provincia amministrata dal Curator. Si trattava di una subregione costituita da piccoli paesi, le Ville, governate ognuna da un Majore de Villa. Questa antica suddivisione geografica e politica è rimasta per certi versi inalterata per molti secoli e oggi a capo di quei villaggi ci sono i sindaci. Nel 2007 nasce l’Unione dei Comuni di Parte Montis, (Gonnostramatza, Masullas, Mogoro, Pompu e Siris), nel 2017 entra a far parte dell’Unione il Comune di Simala. Sei Comuni della provincia di Oristano che uniscono le proprie risorse manifestando l’interesse a rafforzare un patrimonio culturale, storico, naturalistico e paesaggistico che si esprime appieno solo con una visione e un progetto unitari. Caposaldo dei nuovi amministratori è il recupero dell’identità, della memoria storica, come solida base per costruire il futuro. Cancellando i confini comunali si giunge a concepire l’unicità di un territorio dove usanze, cibi, produzioni artistiche, chiese e nuraghi, si fondono nel paesaggio in stretto rapporto con la natura. Questo è lo spirito dell’Unione, riscoprire preziose eredità sepolte e aprire nuovi orizzonti di sviluppo socio-economico.

IL FESTIVAL – Il festival Pedras et Sonus nasce nel 2018 da un’idea della musicista e compositrice mogorese Zoe Pia, tra le più giovani direttrici artistiche in Italia (nasce, infatti, nel 1986), ed è sostenuto fin dal primo momento dall’Unione dei Comuni Parte Montis. Nella sua prima edizione ospita Antonello Salis, Karima, Baba Sissoko, Bebo Ferra, Zoe Pia, Claudia Aru, Mumucs, AFloh e Federica Muscas, mentre nella seconda edizione (nel 2019, in collaborazione con il festival Time in Jazz) annovera tra i suoi ospiti Mauro Ottolini & Sousaphonix, Nilza Costa, Gavino Murgia, Roberto De Nittis, Ada Montellanico, Vincenzo Vasi, Valeria Sturba, Freak Motel e Simone Grussu. La manifestazione rivolge una particolare attenzione al coinvolgimento attivo delle nuove generazioni di bambini e ragazzi e delle nonne, attraverso laboratori specifici (sensibilizzazione all’arte del riciclo, all’utilizzo della lingua sarda, allo sviluppo di valori di rispetto reciproco), oltre che alla valorizzazione dell’arte in ogni sua molteplice accezione, in costante dialogo con le varie e innumerevoli realtà locali.

MISURE DI CONTENIMENTO – Nell’attuazione delle misure sanitarie per contrastare l’emergenza coronavirus, l’ingresso agli eventi del festival sarà consentito a una persona per volta, con l’obbligo di indossare la mascherina fino al raggiungimento del posto (quando sarà possibile toglierla), mentre sarà cura dell’organizzazione mettere a disposizione del pubblico il gel per sanificare le mani. Verrà assicurato il corretto distanziamento di un metro tra gli spettatori (sia frontalmente che lateralmente), a eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale. Sarà privilegiato, dove necessario, l’ingresso previa prenotazione (l’elenco delle presenze verrà conservato per un periodo di quattordici giorni); accesso vietato, invece, alle persone con una temperatura corporea superiore ai 37 gradi e mezzo.

SardegnaEventi24.it

1582 eventi pubblicati

383 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español