Italia Eventi 24
LinguaIT
La Sardegna orientale

Il clima,solitamente caldo e secco presso la costa,e rigido e piovoso nell'interno,è influenzato dalla flora locale: tipica macchia Mediterranea nelle regioni più basse,e foreste sui rilievi.

I due fiumi principali sono il Flumendosa,che nasce ai piedi del Gennargentu,e il Cedrino,che sorge nell'altopiano di Nuoro.

A causa dell'asprezza del territorio,resa anche peggiore dalla pastorizia itinerante,quest'area è sempre stata isolata: il nome della regione Barbagia viene dalla parola latina Barbaria (barbari),dato a questa gente dai romani,che non riuscirono mai a conquistarli. Grazie alla nota "chiusura" di queste persone,che ostacolarono persino la cristianizzazione della zona,la lingua e le tradizioni locali sono state conservate nel migliore dei modi.

Infatti,in questo territorio,è molto usata la lingua sarda parlata qui è considerata la più pura,e nelle feste tradizionali si può ancora sentire l'atmosfera magica caratteristica delle civiltà paleocristiane; in questo senso il carnevale di Mamoiada è la festa più rappresentativa,con la sfilata dei Mammuthones,uomini che indossano spaventose maschere in legno e pelli di montone.

Grazie alla sua inviolabilità questa regione non solo è riuscita a preservare lingua e tradizioni,ma anche luoghi e paesaggi,come il canyon di Su Gorroppu e le grotte di Ispinigoli,tra le più importanti in Italia,entrambi vicino a Dorgali.

Verso l'Ogliastra c'è una serie di paesini dove le tradizioni sono ancora molto radicate,come Lanusei,nelle vicinanze della bellissima foresta Seleni,Seùi,Aritzo,dove ogni anno ad Ottobre si tiene la sagra delle castagne,Belvì,Atzara,dove si trova l'interessante santuario di San Mauro (XVI secolo),e Sorgono.

Vicino ai monti del Gennargentu c'è il paese di Orgosolo,centro culturale della zona. Qua si possono ammirare i famosi murales,dipinti murari nei quali è rappresentato il conflitto tra la cultura moderna e la tradizione,e dove ha luogo una fra le più importanti feste della zona,quella dell'Assunta,nel mese di Agosto.

A 17 chilometri da Orgosolo c'è la foresta di Montes,che ospita rare specie di flora e fauna e lecci centenari.

Altri centri interessanti sono Fonni,unica località sciistica dell'isola,e dove si trovano le chiese di San Giovanni Battista,e la basilica di Madonna dei Martiri,in stile tardo-gotico,Desulo e Tonara,dove viene prodotto il migliore torrone di tutta la Sardegna.

Molto interessante è il lago artificiale di Gusana,nota località turistica della zona. Vicino al paesino di Orani c'è la più grande necropoli della zona,quella di sa Concas; ad est,nella regione della Baronia,ci sono il villaggio nuragico di Serra Orrios,la tomba dei giganti di S'Ena 'e Thomes,e i centri di Galtellì,Orosei e Siniscola.

Nei pressi del paese di Lula c'è uno dei più importanti santuari dell'isola,quello dedicato a San Francesco,particolarmente venerato perché santo patrono dei cosiddetti balentes,gli uomini d'onore,e dove ogni Maggio ha luogo una festa molto sentita.
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed
Regione Autonoma della SardegnaANCIACI

E24 S.r.l. P.iva 03760860928

SardegnaEventi24 è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Sassari al n.1 del 16/04/2018

Registrazione Tribunale di Sassari n°8 del 09/08/2010

Sede Legale: Via S. Sonnino 128 - 09127 Cagliari Italy

Sede Operativa: Piazza del Comune, 6 - 07100 Sassari Italy - Tel. +39 079 291662

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español