Italia Eventi 24
LinguaIT
Alghero tutta da scoprire


Alghero
Alghero è tra le più frequentate località turistiche sarde già dagli anni '60,soprattutto perchè può vantare la presenza di grandi monumenti attrattivi,presenti in città,dall'incommensurabile valore storico e artistico. Le sue zone più antiche si trovano sia sul promontorio che si estende al di sopra della spiaggia di S. Giovanni,sia al porto. Al contrario,la sua zona moderna si apre lungo la costa settentrionale con il quartiere della Pietraia,situato alle spalle del centro storico,verso l'interno. In tale zona si trovano ampi campi coltivati di ulivi,presso i quali vive la maggior parte degli abitanti e viene esercitata una intensa attività economica.

Lungo il litorale algherese,invece,è presente un gran numero di ville e abitazioni ad uso prettamente turistico,in cui la gente tende a trascorrere le vacanze,in particolare in estate. I fortini spagnoli e parte delle antiche mura della città vennero demolite alla fine del diciannovesimo secolo,in modo da permettere ad Alghero di espandersi. Oggi sono ancora presenti gli antichi bastioni e le torri che si affacciano sul mare,come la famosa Porta Terra e Sant Joan. Le antiche strade della cosiddetta "città murata" hanno una pavimentazione in acciotolato o in pietra e sono molto pittoresche per la presenza di diversi pubs,ristoranti e botteghe artigiane,ove è possibile gustare i più rinomati piatti e vini locali.

La visita di Alghero inizia esattamente dal porto antico,che si può raggiungere percorrendo il centrale Corso Vittorio Emanuele. Il porto è dominato dal massiccio Bastione della Maddalena e dalla omonima torre,contenente una lapide che attesta la visita di Giuseppe Garibaldi nel lontano 14 agosto 1855. Sul lato opposto si trova invece il Bastione Magellano,che si affaccia sul porto e si collega a sud con il Bastione Pigafetta (dove si trova la famosa Torre della Polverera),con il Bastione Marco Polo e,infine,con i Bastioni Cristoforo Colombo,che si trovano tra le torri di S. Giacomo e di Sulis.

Dal porto è possibile incominciare la visita di uno dei centri storici più interessanti della Sardegna,ricco di palazzi antichi e vecchie strade. E' possibile raggiungere la Piazzetta Civica passando attraverso l'imponente Porta a Mare,dove si trovano il vecchio Municipio e l'interessante Palazzo Albis o de Ferrera,grande esempio di architettura gotica con diverse finestre nello stesso stile. Proprio sul lato sinistro,all'ingresso di Porta a Mare,è presente la piccola scultura di Sant'Elm,protettore dei marinai,opera dello scultore Antonio Avagnina.

Procedendo oltre,la piazza si collega con la vasta Via Manno,in cui si trovano l'Oratorio del Rosario e la Cattedrale di S. Maria,in stile neoclassico,costruita durante il diciannovesimo secolo. La costruzione è costituita da tre navate,separate da un imponente colonna di trachite,da una cupola ottagonale e da un transetto con bei portali rinascimentali,appartenente alla prima metà del sedicesimo secolo. Anche la base del campanile è particolarmente affascinante,in quanto è formata da fantastici portali gigliati in stile gotico.

Lungo la caratteristica Via Umberto si trova la fantastica Casa Doria,con portale e finestre del sedicesimo secolo,mentre nella vicinissima Piazza Vittorio Emanuele è possibile ammirare il Teatro Civico del diciannovesimo secolo. Nella piazza si trovano anche il Palazzo Arcivescovile e il cosiddetto Palau Machin,particolare esempio di architettura gotico-catalana. Alghero - porto

Dalla Piazzetta Civica,la centrale Via Carlo Alberto,strada caratteristica per la presenza di diversi negozi,porta verso la Chiesa di S. Francesco,eretta durante la seconda metà del quindicesimo secolo e ricostruita nell'ottocento. All'interno dell'edificio si possono ammirare le fantastiche volte a crociera delle cappelle,le varie arcate gotiche e una meravigliosa volta stellata nel presbiterio,probabilmente la più bella in Sardegna.

E' possibile ammirare anche gli altari lignei laterali,le due statue di Cristo Morto e di Cristo alla Colonna e le finestre decorate del matroneo,situate sulla sinistra dell'altare principale. Dalla sacrestia è possibile arrivare al chiostro romanico del quattordicesimo secolo,unico esempio di tale genere sopravvissuto in Sardegna. Poco oltre è facilmente riconoscibile la Chiesa di S. Michele,costruita nel 1612 e caratterizzata da un grande coro ligneo,da importantissimi altari barocchi e da un'imponente cupola policroma che si erge tra le strette vie del centro storico,creata nel diciottesimo secolo da Filippo Figari. I bastioni di AlgheroSul lato destro della chiesa,all'interno dei locali del Liceo Manno,si trova la Biblioteca Civica,ricca di antichi e rari libri in lingua catalana. Quasi di fronte alla biblioteca è possibile ammirare la Chiesa della Misericordia,con volte in trachite,volte a crociera della navata e una volta circolare nel coro.

Via Carlo Alberto conduce alla Piazza Sulis,luogo di ritrovo estivo dei ragazzi durante l'estate,con bar e ristoranti,e al prospiciente Lungomare Cristoforo Colombo,dominato dalla Torre di Sulis,a due piani e con stanze circolari. Dalla terrazza della torre è possibile ammirare un fantastico paesaggio sulla città e sulla costa. Procedendo sulla destra della torre si può attraversare l'adiacente Via Simon,via che consente di ammirare i notevoli esempi di architettura militare già citati,e cioè le torri di Sant Joan e di Porta a Terra o dels Ebreus. Il suo secondo nome deriva dal fatto che venne eretta a spese di una comunità ebraica del XV secolo. Sempre da Piazza Sulis si può proseguire sulla strada opposta,ovvero lungo la panoramica passeggiata del Lungomare Valencia,dalla quale è possibile ammirare un fantastico paesaggio che guarda su Capo Caccia,verso nord,e sul promontorio meridionale di Capo Marargiu,lungo la strada Alghero-Bosa.

Il lungomare è caratteristico anche per la presenza di originalissime abitazioni dei primi del novecento che si affacciano sulla costa,rendendo tale tratto della città molto suggestivo. Da tutt'altro lato della città,invece,esattamente dal porto turistico,è possibile passeggiare verso nord sino al Lido,lungo il meraviglioso Lungomare Busquets,oggi in via di rinnovamento,realizzato per permettere il collegamento della città storica con il porto stesso e la zona balneare. Nei dintorni,verso l'interno,si può seguire una strada che conduce al santuario della Madonna di Valverde,probabilmente la chiesa campestre più interessante di Alghero e frequentata spesso durante la primavera.
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed
Regione Autonoma della SardegnaANCIACI

E24 S.r.l. P.iva 03760860928

SardegnaEventi24 è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Sassari al n.1 del 16/04/2018

Registrazione Tribunale di Sassari n°8 del 09/08/2010

Sede Legale: Via S. Sonnino 128 - 09127 Cagliari Italy

Sede Operativa: Piazza del Comune, 6 - 07100 Sassari Italy - Tel. +39 079 291662

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español