Italia Eventi 24
LinguaIT
“Technologies – Art- Territories giovani artisti del Mediterraneo” ad Alghero
L'arte incontra la tecnologia attraverso le opere di giovani artisti. Un evento dal respiro Internazionale curato da Liliana Ladeluca in collaborazione con Sonia Borsato
Dal 25/09/2015 al 04/10/2015

Metti in evidenza il tuo evento

In occasione del Festival finale del Progetto Europeo I AM (@IAM European-Mediterranean Project),il DIRAAS –Dipartimento dell’Università di Genova – organizza una mostra ad Alghero,città capofila del Progetto. La mostra,curata da Liliana Iadeluca per conto del DIRAAS,con la collaborazione di Sonia Borsato,presenta installazioni fotografiche e multimediali di una selezione di giovani artisti sardi affiancati da giovani artisti della sfera genovese che riflettono sul legame che l’arte e le nuove tecnologie hanno con la fisicità dei luoghi. La costruzione identitaria che parte dalla consapevolezza delle origini,il lato umano,sensibile,mutevole e inaspettato della tecnologia,sono le linee guida della ricerca di 10 artisti che dialogano al di là della geografia d’origine.
Angela Di Tomaso riflette sulla fisicità dei luoghi utilizzando la tecnologia per distorcerne l’immagine fino a trasformarla in mutevoli caleidoscopi; Andrea Loriga riflette sull’assenza e sull’indifferenza dei luoghi di passaggio e,attraverso la musica,riporta in primo piano il valore umano in contrasto con un mondo sempre più frenetico. Roberta Orlando costruisce e distrugge corpi all’interno di parti architettoniche in una live performance di videomapping mentre Silvia Sanna immortala un ecosistema fragile e potente al tempo stesso che resta impassibile mentre corpo e ambiente esterno si con-fondono. Il duo artistico Alpha version – Francesco Calzona e Luca Serra realizza proiezioni di micromondi interattivi che ricostruiscono ambienti artificiali e sonori che si modificano a vicenda,Manuel Attanasio,crea stranianti installazioni sonore che,attraverso l’uso di materiali naturali,riportano lo spettatore ad un contatto con se stesso più autentico ed intenso.
La zona di Expo 2015 serve da riflessione per un futuro intervento attraverso un video a tre canali paralleli di Anna Positano e Matteo Casari mentre la ricerca di GianMarco Porru è guidata da un immaginario isolano che si srotola intorno al binomio Nóstos e álgos; Il dolore e il ritorno ondeggiano nei suoi lavori che si definiscono per la loro ritmicità e costante richiamo alla ritualità.
Zlatolin Donchev realizza una videoinstallazione con un paesaggio in movimento filmato attraverso il finestrino di un treno e crea una riflessione sul concetto di casa nel paesaggio,mentre Vittoria Soddu propone un video che,realizzato sulle montagne nel cuore della Gallura,ipnotizza l’osservatore seguendo il ritmo incalzante del “tamburo del diavolo” – mitica roccia del patrimonio culturale di Aggius. L’esposizione prevede artisti affermati affiancati da giovani creativi per creare un panorama più vasto di linguaggi generazionali per questo motivo saranno esposti lavori di Claudio Caria e Melissa Carta dell’Accademia di Belle Arti di Sassari e degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Sanremo.
International Augmented Med (I AM) è un progetto di cooperazione internazionale guidato dal Comune di Alghero che coinvolge 14 organizzazioni partner in 7 paesi nel bacino del Mar Mediterraneo (Italia,Egitto,Giordania,Libano,Palestina,Spagna e Tunisia). È finanziato dal programma ENPI CBC Mediterranean Sea Basin Programme 2007-2013 (www.enpicbcmed.eu) ed è in corso di attuazione da ottobre 2012 a ottobre 2015. Il budget totale è di € 3.060.650 di cui il contributo del programma ENPI CBC MED costituisce il 90% (€ 2.754.583). L’area del Mediterraneo attira circa il 30% degli arrivi internazionali e dei proventi del turismo,ma la concorrenza internazionale sta minacciando la sua posizione di leader. L’innovazione può efficacemente contribuire a sostenere e migliorare l’attrattiva della destinazione Mediterraneo. In questo contesto,I AM mira a sostenere il settore turistico nei territori coinvolti,proponendo tecnologie innovative in grado di migliorare la qualità delle località turistiche,diversificare l’offerta turistica,e incoraggiare una più ampia ripartizione geografica dei flussi,sostenendo,in particolare,il turismo rurale e culturale.
Il progetto promuove la cooperazione di esperti nel settore delle tecnologie multimediali e enti gestori di siti culturali e turistici con la finalità di sviluppare e promuovere applicazioni innovative per migliorare l’esperienza dei visitatori nei territori coinvolti. Il Progetto si concentra sull’uso della Realtà Aumentata (AR),video mapping,multimedia e tecniche interattive attraverso lo sviluppo di applicazioni mobili,ricostruzioni in 3D dei siti archeologici,spettacoli di proiezioni su edifici storici e videoinstallazioni interattive. Le attività includono seminari di formazione,festival di Realtà Aumentata (AR) e applicazioni pilota di AR per un sito di patrimonio naturale o culturale in ciascuno dei sette paesi partecipanti e la creazione di un network internazionale di esperti tecnici e professionisti interessati a fornire i propri servizi al settore culturale/turistico.

Organizzazione

[email protected]

Daniele Salis

22 eventi pubblicati

1 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español