Italia Eventi 24
LinguaIT
Primavera nel cuore della Sardegna 2018 a Sindia
Andate a conoscere questo delizioso paese dal vivo
Dal 02/06/2018 al 03/06/2018

Metti in evidenza il tuo evento

Il paese di Sindia può essere considerato la culla del monachesimo cistercense in Sardegna: questo famoso ordine religioso intrecciò infatti uno stretto rapporto col territorio e la sua presenza è testimoniata oggi dai resti dell’abbazia di S. Maria di Corte o di Cabu Abbas e dalla chiesa di San Pietro ,entrambe appunto di origine cistercense,segno tangibile del contributo dato da Sindia alla storia del Medioevo sardo. Secondo il Libellus Judicum Turritanorum,il giudice Gonario di Torres,di rientro dalla Terra Santa si fermò nell’abbazia di Montecassino per chiedere a Bernardo di Chiaravalle l’invio in Sardegna dei monaci,che giunsero nell’Isola intorno al 1149.

Il paese visse una stagione molto positiva grazie all’apporto dei monaci,noti per le loro capacità innovative in campo agricolo,anche se l’insediamento cistercense in Sardegna si fermò intorno al Quattrocento. Sindia è citata per la prima volta nel Condaghe di San Nicola di Trullas (secc. XII-XIII),e apparteneva alla curatoria della Planaria del Giudicato di Torres. Ben presto fu oggetto delle mire dei Malaspina,che se ne diventarono i signori. Nel 1308 passò a titolo oneroso al giudice di Arborea e ottanta anni più tardi fu partecipe della stipula dell’effimera pace tra Eleonora d’Arborea e Giovanni d’Aragona. Nel 1430,dopo la fine del giudicato arborense,Sindia fu prima infeudata a Guglielmo Raimondo Moncada,quindi,nel 1453 confiscata dal re e di nuovo data in signoria nel 1469 a Giovanni Villamarì. Dalla metà del Cinquecento al 1629 rimase soggetta al fisco regio.

Acquisita dai Brondo di Cagliari fu ancora confiscata nel 1670 per la crisi di questa nobile famiglia e nel 1698 passò a Giuseppe Olives. Infine,nel 1756 fu venduta a Antonio Ignazio Palliaccio che con i suoi discendenti si fregiò del titolo di Conte di Sindia e Marchese della Planargia,fino al riscatto del feudo nel 1839. Nel 1796 gli abitanti del paese accolsero “con grande festa”,come dice il Manno,l’arrivo dell’alternos Giovanni Maria Angioy,appoggiando la sua linea antifeudale. Nei primi decenni dell’Ottocento fu costruita la strada tra Bosa e Macomer,che attraversando Sindia,ne facilitò i traffici: si ricorda tra l’altro in quel periodo l’esportazione di cavalli di razza a Marsiglia.

SardegnaEventi24.it

1387 eventi pubblicati

192 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español