Italia Eventi 24
LinguaIT
“Dopo l’inferno,forse” in scena a Fluminimaggiore
15/03/2014

Metti in evidenza il tuo evento

Evidenza Facebook

Sabato 15 marzo ore 18,30 la Cernita Teatro porterà in scena lo spettacolo “Dopo l’inferno,forse”,a seguire dibattito con l’autore Riccardo Montanaro,le registe Monica Porcedda e Gloria Uccheddu; interverranno gli amministratori ed il critico teatrale Cinzia Crobu.

"Dopo l’inferno,forse" di e con Riccardo Montanaro
regia Gloria Uccheddu e Monica Porcedda / Finalista Cagliari Teatro in Corto 2013
Martina Pili,Assessore alle Politiche sociali ed alla Pubblica Istruzione espone la posizione dell’Amministrazione di Fluminimaggiore:
"Abbiamo deciso di dare una precisa valenza alla giornata dell’ 8 marzo concentrando l’attenzione su un tema che oggi è,purtroppo,più che mai attuale,ovvero quello della violenza domestica,di cui sono vittime uomini e donne; un tipo di violenza che,oltre a lasciare segni fisici evidenti,ne lascia anche molti,più profondi a livello psicologico.
In realtà piccole come la nostra,si presentano due facce diverse della stessa medaglia: da una parte i bassi tassi di casi di violenza ma,dall’altra,il fatto che dovendosi questi episodi misurare attraverso denunce o richieste d’aiuto,in un paese c’è maggiore difficoltà ad esporsi.
Da donna e da amministratrice vorrei che si invertisse la “corrente” che si è ormai creata intorno al giorno dell’8 marzo,spingendo il discorso in direzione delle pari opportunità e cercando di coinvolgere tutte le vittime,a prescindere dal loro sesso".
Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) la violenza domestica è un fenomeno molto diffuso che riguarda ogni forma di abuso psicologico,fisico,sessuale e le varie forme di comportamenti coercitivi esercitati per controllare emotivamente una persona che fa parte del nucleo familiare. Può portare gravi conseguenze nella vita psichica delle donne,degli uomini e dei bambini che la subiscono perché può far sviluppare problemi psicologici come sindromi depressive,problemi somatici come tachicardia,sintomi di ansia,tensione,sensi di colpa e vergogna,bassa autostima,disturbo post-traumatico da stress e molti altri.
Le condizioni di chi subisce la violenza sono tanto più gravi quanto più la violenza si protrae nel tempo,o quanto più esiste un legame consanguineo tra l’aggressore e la vittima. Dal punto di vista fisico le violenze domestiche possono generare gravi danni permanenti e portare difficoltà del sonno o nella respirazione. Le conseguenze della violenza domestica protratta nel tempo lasciano segni anche sul piano relazionale perché le vittime che la subiscono spesso perdono il lavoro,la casa,gli amici e le risorse economiche di sostentamento.
Il fenomeno della violenza domestica risulta essere diffuso in tutti i paesi e in tutte le fasce sociali; gli aggressori appartengono a tutte le classi e a tutti i ceti economici,senza distinzione di età,razza,etnia. Le vittime sono donne,uomini e bambini che spesso non denunciano il fatto per paura o vergogna. In una recente indagine ISTAT condotta su un campione di 25.000 donne tra i 16 e i 70 anni sono emersi dati allarmanti. Sono più di 6 milioni le donne dai 16 ai 70 anni che hanno subito abusi fisici o sessuali nell’arco della loro vita. Sono 2 milioni le donne che hanno subito violenza domestica dal partner attuale o da un ex partner,mentre 5 milioni di donne hanno subito violenza fuori dalle mura domestiche. Gli autori delle violenze sono sconosciuti (15,3%),o persone conosciute superficialmente (6,3%),a volte apparentemente insospettabili come amici (3%),colleghi di lavoro (2,6%),parenti (2,1%),partner (7,2%) o ex partner (17,4%).
Si è stimato che oltre il 90% delle vittime non denuncia il fatto; precisamente si è stimato che le donne che hanno subito una violenza da un "non partner" senza denunciare il fatto sono state il 96%,mentre il 93% è la percentuale di donne che non ha denunciato la violenza subita da parte del partner. Inoltre,un omicidio su 4 in Italia avviene in famiglia,tra le mura domestiche: il 70% delle vittime sono donne e in 8 casi su 10 l’autore è un uomo.
Link utili:

Monica Porcedda

1 eventi pubblicati

0 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

Allerta Meteo

Rischio Idraulico

Oggi
Domani

Rischio Idrogeologico

Oggi
Domani

Temporali

Oggi
Domani
Scala di rischio
Moderato
Importante
Elevato

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

E24 S.r.l. P.iva 03760860928

SardegnaEventi24 è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Sassari al n.1 del 16/04/2018

Registrazione Tribunale di Sassari n°8 del 09/08/2010

Sede Legale: Via S. Sonnino 128 - 09127 Cagliari Italy

Sede Operativa: Piazza del Comune, 6 - 07100 Sassari Italy - Tel. +39 079 291662

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español