Italia Eventi 24
LinguaIT
Autunno in Barbagia 2016 a Sarule
Dal 17/09/2016 al 18/09/2016

Metti in evidenza il tuo evento

Un’aura di leggende avvolge la fondazione del paese di Sarule: si narra di un tal donno Sarule che,intorno all’anno Mille,si rifugiò con la sua famiglia nell’attuale centro storico tra la chiesa del Rosario e la scomparsa chiesa di Santa Marta.

Ma i numerosissimi siti archeologici (circa 40) del suo territorio testimoniano una storia ancora più antica che risale al Neolitico: lo raccontano le affascinanti domus de janas (sepolture scavate nella roccia) di Neunele,Sa Neale e Sa Pranedda.

Anche la grande civiltà nuragica si stabilì tra queste terre: oltre ai resti dei nuraghi di Iloe,Badu de Orane,Illudei,Letza,Orvanilo,Dospanilo,Illarra,Peddio,si conservano i monumentali sepolcri dell’età del Bronzo chiamati “tombe dei giganti” tra cui la meglio conservata è quella di S’Altare de Logula.

Nel Novecento il paese conosce una certa notorietà grazie alle sue produzioni locali tra cui i tessuti di lana realizzati al telaio.
Negli anni Cinquanta,Eugenio Tavolara,direttore dell’ Istituto Sardo Organizzazione Lavoro Artigiano (ISOLA),incantato dalla bellezza della tipica burra sarulese si prodigò per far conoscere e rinnovare la tradizione della tessitura. Le abili artigiane del paese si impegnarono a riprodurre i disegni dell’artista che ricevettero numerosi premi e riconoscimenti internazionali.

I profili appuntiti del complesso di Gonare risaltano sul dolce territorio collinare che circonda il paese di Sarule. In quest’area si trovano le più antiche terre emerse della Sardegna su cui si distinguono masse di granito,calcare e una grande varietà di rocce metamorfiche.

Con la loro caratteristica forma conica spiccano le tre cime di Gonare (1083 m),Gonareddu (1045 m) e Punta Lotzori (976 m) ricoperte da boschi di querce che nelle zone calcaree più elevate lasciano il posto alla Bituminaria morisiana e all’Efedra nebrodense.
Per salvaguardare l’importante biodiversità di questi luoghi,l’area del Monte Gonare (compresa nei territori dei comuni di Orani e Sarule) è stata inclusa tra i siti di interesse comunitario (SIC) dell’Unione Europea.

Sulla cima più alta si trova il santuario di Nostra Signora de Gonare che secondo la tradizione fu eretto nel XII secolo dal giudice Gonnario II di Torres come ex voto per essere scampato al naufragio di ritorno dalla Seconda Crociata.

Paese di “gente pacifica e laboriosa” come lo definiva l’Angius nell’Ottocento,Sarule ha dato i natali allo scrittore Salvatore Sini (1873-1954) ,autore della poesia A Diosa divenuta la più famosa canzone d’amore della Sardegna col titolo della prima strofa “Non poto reposare”,ancora oggi immancabilmente presente in ogni serenata.

Il paese è noto in tutta l’Isola per la produzione di pregiati e coloratissimi tappeti in lana grezza e cotone. Questi splendidi manufatti sono ancora realizzati su arcaici telai verticali secondo schemi e modalità antichissimi. Tra le vie del centro si trovano le botteghe artigiane in cui si realizzano questi capolavori unici.

Manufatti artigianali e oggetti d’epoca sono esposti nella Casa Museo del Giudice Ladu sulla via principale. Tipico esempio di residenza signorile,conserva gli arredi originali ed è ancora utilizzata per diverse dimostrazioni di preparazione del pane o dolci tipici che si svolgono durante la manifestazione Autunno in Barbagia.

Il centro storico,con le strette viuzze su cui si affacciano le tipiche case in granito,si sviluppa intorno alla chiesa più antica di Nostra Signora del Rosario. Una lapide ritrovata durante operazioni di restauro documenta che l’edificio fu ricostruito nel XIII secolo sopra la più antica chiesa di San Nicola di Bari.

La parrocchiale intitolata a San Michele si affaccia sulla piazza principale del paese. La sua costruzione venne iniziata nel Settecento ma la chiesa fu aperta al culto solo nel 1814. Al suo interno custodisce un battistero e un crocefisso settecenteschi.
Pochi metri più a destra si incontra la chiesetta di Santa Croce del XVII secolo con interessanti affreschi sulla Passione di Cristo. Da qui percorrendo la via santa croce per un centinaio di metri si arriva alla piccola chiesa di Sant’Antonio sede delle confraternite che animano le feste religiose tra cui gli spettacolari riti della Settimana Santa.

Vi aspettiamo a Sarule il 17 e 18 settembre!

MareNostrum

692 eventi pubblicati

62 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

dal 31/12/2019 al 01/01/2020
Narcao
dal 30/11/2019 al 18/12/2019
Cagliari
dal 28/11/2019 al 19/12/2019
Selegas
dal 08/12/2019 al 22/12/2019
Musei
dal 09/11/2019 al 31/12/2019
Oristano
dal 22/09/2019 al 26/01/2020
Sanluri
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español