Italia Eventi 24
LinguaIT
A Castelsardo ritorna il World Music Festival
Corsi Internazionali di perfezionamento musicale e rassegna di concerti d carattere nazionale ed internazionale
Dal 26/07/2016 al 09/08/2016

Metti in evidenza il tuo evento

Evidenza Facebook

Nella terrazza del Castello dei Doria,dal 20 luglio al 9 agosto,si svolgerà il World Music Festival. Organizzato dalla cooperativa sassareseTeatro e/o Musica,oltre ai tradizionali "Corsi Internazionali di perfezionamento musicale",prevede una rassegna di concerti musicali di carattere nazionale ed internazionale.

Martedì 26 luglio ore 20,00
TERRAZZA DEL CASTELLO
# KOI
Cantando Danzavamo
regia Chiara Murru
live set di Frantziscu Meda Arrogalla

“Passavamo sulla terra leggeri” Sergio Atzeni scrive di una danza rituale,di un rito chiamato KOI.
Parla di uomini con maschere e gambe di legno che danzano di notte sulle scogliere. Farfalle notturne. Falene.
Un viaggio performativo tra terra,acqua,aria e fuoco in cui gli interpreti conducono lo spettatore in un rituale sospeso nel tempo. La performance nasce da un intenso lavoro di ricerca teatrale sulle maschere dei mamuthones realizzate da Franco Sale,iniziato nel 2008.
In #KOI cantando danzavamo il rigore delle maschere lignee si separa dal tradizionale costume e dal rito del Mamuthones,ritrovando un nuovo corpo e un inaspettato legame con gli elementi. Una performance in maschera originale,che reinterpreta la tradizione. Lo studio della maschera tradizionale unito a quello di nuove sonorità elettroniche rappresenta un elemento che “unisce” il Mediterraneo,i suoi siti,la sua storia,in un progetto che ha la Sardegna come terra d’origine. #KOI cantando danzavamo è uno spettacolo inedito,sempre diverso,che fa dello spazio una componente imprescindibile.

Giovedi 28 luglio ore 22,00
SALA XI DEL CASTELLO
CLARINETTI
Docente Antonio Puglia

Venerdi 29 luglio ore 22,00
TERRAZZA DEL CASTELLO
DEUS TI SALVET MARIA
Compagnia Danza Arabesque
coreografie Maria Grazia Deliperi
Coro Amici del Canto Sardo
direttore Salvatore Bulla

Spettacolo coreografico di danza contemporanea di Maria Grazia Deliperi su musiche della più antica e popolare tradizione della Sardegna. Il testo italiano attribuito al padre gesuita Innocenzo Innocenti intorno al 1650 e soltanto nel 1725,ad opera di Bonaventura Licheri,la laude venne tradotta in logudorese,perchè soltanto in lingua sarda poteva effettivamente essere efficace e condivisa da tutti nell’espressione della fede e dei sentimenti più autentici.
Un canto fatto proprio da artisti come Fabrizio De Andrè e i sardi Maria Carta accompagnata da Angelo Branduardi e naturalmente Andrea Parodi. Su questa base emozionante i movimenti coreografici arricchiscono la scena offrendo al pubblico una lettura nuova ed inusuale di un inno a Maria rendendo,se fosse possibile, ancor di più affascinante la nobiltà del testo e della musica.

SALA XI DEL CASTELLO

Martedi 2 agosto ore 22,00
TERRAZZA DEL CASTELLO
HUUN HUUR TU
Il più famoso gruppo etnico di origine mongola
Kaigal-ool Khovalyg: Vocals (Khöömei,Sygyt,Kargyraa),Igyl
Radik Tyulyush: Vocals (Barbang-Nadyr),Byzaanchi,Khomuz (jew’s harp)
Alexei Saryglar: Vocals (Sygyt),Tuyug (horse hooves),Tungur (shaman-drum),Igyl
Sayan Bapa: Vocals (Kargyraa & Khöömei),Toschpulur,Guitar,Igyl

Il quartetto di musica xöömej Kungurtuk è stato fondato nel 1992 da Kaigal-ool Khovalyg,dai fratelli Alexander e Sayan Bapa,ed Albert Kuvezin. Non molto tempo dopo,il gruppo ha cambiato nome in Huun-Huur-Tu. L’ambito musicale si ritrova nella musica tradizionale tuvana,un genere che rappresenta spesso situazioni di vita legate alla steppa ed ai cavalli.
Il misterioso canto laringeo rituale della Tuva,una regione dll’asia centrale. Con la loro unica e particolare tecnica vocale i cantori della steppa hanno sviluppato un entusiamante universo fatto di sfumature e microvariazioni tonali . Quello che non e’ piu’ un mistero e’ il successo a livello planetario del quartetto di Tuva HUUN-HUUR-TU,consolidati a livello internazionale grazie alle loro moderne presentazioni del tradizionale del loro canto.

Venerdi 5 agosto ore 22,00
TERRAZZA DEL CASTELLO
OCEANI
un mix di Flamenco,Chillout,Jazz e Suoni Mediterranei
Riccardo Ascani: chitarra flamenca chitarra fretless
Roberto ippoliti: seconda chitarra
Attilio Celona: percussioni
Antonio Aucello: sassofoni

Chitarrista di fama internazionale Riccardo Ascani è il creatore di una musica capace di cavalcare attraverso le frontiere musicali del flamenco,del Jazz ,della Chill out e del Folklore mediterraneo con 7 album al suo attivo. Compositore versatile dal passato jazzistico,basti pensare alle sue esperienze musicali con artisti quali : Joe Pass,George Coleman ,Antonello Salis,Bucky Pizzarelli.
La sua musica è l’armonia di un viaggio avventuroso in cui l’ascoltatore è immerso,destinato verso territori illimitati e lontani orizzonti oceanici. Luoghi reali come i luoghi dell’animo,in cui la sua musica agisce attraverso la capacità di smuovere il sogno,momento originario dell’uomo,dove ancora è viva ed evidente la simbiosi tra le mozioni umane e la forza della natura. Un viaggio avventuroso in cui l’ascoltatore è immerso e trasportato verso territori illimitati di orizzonti oceanici

Sabato 6 agosto ore 22,00
TERRAZZA DEL CASTELLO
MONICA PAPALIA
Argentina Folklore y Tango
Monica Papalía: pianoforte
Miguel Filippini: cantante
Luz Pierotto: flauto

Monica Papalia,pianista Argentina dotata di una tecnica raffinata e una qualità interpretativa fuori del comune e’ stata invitata a partecipare alla programmazione musicale ed educativa in vari Festival in Argentina,Spagna,Italia,Germania,Olanda,Bolivia,Hpnduras,Cuba,Brasile,Colombia,Venezuela,Cile,Costa Rica,Messico e Uruguay. Si è dedicata alla interpretazione,lo studio e la diffusione della musica spaziando dalla classica alla quella popolare,dai linguaggi tradizionali ai discorsi innovativi,frequentando le profonde radici e i generi autoctoni come il folk,tango e canto andino con la caja,alternando repertorio di musica popolare e musica classica al pianoforte e clavicembalo. Un concerto teso a sottolineare la mescolanza di musica popolare,classica,argentina,tango e folklore. Temi di Piazzolla,Atahualpa Yupanqui,Leguizamon y Castilla,Valladares.

Domenica 7 agosto ore 22,00
SALA XI DEL CASTELLO
FLAUTI
Docente Antonio Amenduni

Martedi 9 agosto ore 22,00
TERRAZZA DEL CASTELLO
GALANIAS
compagnia Actores Alidos
canti delle donne sarde

Valeria Pilia: boghe sola
Manuela Ragusa: boghe de punta
Elisa Marongiu: boghe de punta
Orlando Mascia: organetto,sulittu,trunfa

Con “Galanias” (bellezze,preziosità) Valeria Pilia e le donne sarde di Actores Alidos affrontano con spirito innovativo un progetto musicale ispirato alle bellezze armoniche e interpretative dei canti femminili della Sardegna. In equilibrio,fra innovazione e tradizione,suggestioni antiche e contemporanee,Galanias propone canti femminili rivisitati in chiave polifonica che si alternano a canti inediti e altri appartenenti al repertorio maschile. Il concerto offre quindi grande varietà di musiche passando egevolmente dai canti a ballo a quelli di lavoro,dalle ninne nanne ai canti sacri per rendere uno spaccato autentico delle sonorità della nostra terra.

Organizzazione

[email protected]


MareNostrum

704 eventi pubblicati

64 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

Allerta Meteo

Rischio Idraulico

Oggi
Domani

Rischio Idrogeologico

Oggi
Domani

Temporali

Oggi
Domani
Scala di rischio
Moderato
Importante
Elevato

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed
Regione Autonoma della SardegnaANCIACI

E24 S.r.l. P.iva 03760860928

SardegnaEventi24 è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Sassari al n.1 del 16/04/2018

Registrazione Tribunale di Sassari n°8 del 09/08/2010

Sede Legale: Via S. Sonnino 128 - 09127 Cagliari Italy

Sede Operativa: Piazza del Comune, 6 - 07100 Sassari Italy - Tel. +39 079 291662

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español