Italia Eventi 24
LinguaIT
Con Giovanni Carroni,per la regia di Marco Parodi
27/01/2016

Metti in evidenza il tuo evento

Il protagonista è un fante della Brigata Sassari,un contadino della Sardegna che è al tempo stesso uno storico che espone,con i suoi poveri mezzi,
in una lingua semplice,la terribile cronaca della Grande Guerra,riprendendo i temi affrontati da Emilio Lussu nel suo "Anno sull’altipiano",
compresi quelli dell’ammutinamento e della inutile decimazione della Brigata,un sacrificio che ancora oggi chiede delle risposte.

Il testo è integrato da inserti tratti dal monologo teatrale di Francesco Suriano "Rocco ‘u storu" (opera segnalata da Franco Quadri al premio Riccione),
ed è stata tradotta in campidanese da Rossana Copez,che ha operato una radicale trasformazione linguistica rispetto al calabro-italiano dell’originale,
lasciando però intatta la struttura drammaturgica voluta da Suriano,fatta di continui flash back frutto di una memoria ingolfata da immagini terrificanti di morte e distruzione.
Su di esse abbiamo innestato le memorie di E. Lussu,lo sgomento che coglieva i soldati nell’attesa dell’assalto,i momenti resi tragici dall’incertezza della morte inevitabile,
dall’atroce scoperta di aver conquistato trincee di cadaveri,allineati ai loro posti,uno a fianco all’altro.
Ed alla sera il mulattiere che saliva l’erta cantando "Pro defendere sa patria italiana distrutta s’est sa Sardigna intrea".
Il Generale è convinto che "sull’Altipiano di Asiago si salva l’Italia e l’Onore dell’Esercito". Ma i suoi ufficiali " guardano con occhi fermi la realta" come scriverà Camillo Bellieni,
ed assistono sgomenti allo sfruttamento dei soldati sardi nelle azioni ordinate senza nessuna efficace ed adeguata preparazione dell’artiglieria,con i reticolati intatti.

Per il Generale Cadorna,all’infuori della vittoria,l’unico riposo è la morte. Ma il soldato Bachisio Spanu,nonostante sia semi analfabeta,riesce benissimo a comprendere
che "i colonelli e i generali non capiscono niente,ma proprio niente,tanto da sembrare che siano là per errore." E che certe azioni appaiono senza senso logico né militare,
studiate apposta per far massacrare i soldati.
Nella Brigata Sassari,distrutta letteralmente una decina di volte,diventata nel secondo anno di guerra a reclutamento regionale,sono passati decine di migliaia di sardi.
Dal reclutamento non si salvò nessuno in Sardegna. E tutti gli ufficiali delle Brigata Sassari attendono con lucida consapevolezza che arrivi "il tempo dell’assurdo",degli assalti furibondi e disperati,armati solamente di un fucile contro un nemico formidabilmente preparato per la guerra,esacerbati dalla continua ed immediata visione di una morte certa e infeconda.

Bocheteatro

14 eventi pubblicati

0 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

dal 19/07/2019 al 21/07/2019
Orgosolo
dal 04/07/2019 al 24/08/2019
Cagliari
10/08/2019
La Maddalena
dal 19/07/2019 al 21/07/2019
San Sperate
dal 11/07/2019 al 09/08/2019
Macomer
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español