Italia Eventi 24
LinguaIT
31/10/2012

Metti in evidenza il tuo evento

Modular Ensemble Marco Caredda,Francesco Ciminiello,Roberto Migoni,Roberto Pellegrini,percussioni John Cage/Lou Harrison Double Music (1941) John Cage Radio Music (1956) David Lang The So-Called Laws of Nature (2002)part 1; part 2; part 3 (very fragile)

Modular è un insieme mutante di musicisti che ha trovato e continua a cercare la propria cifra sonora attraverso la percussione. Il suono percussivo è qui inteso non come ambito settoriale ed esclusivo ma,al contrario,come momento inclusivo che permetta di focalizzare l’attenzione su alcuni momenti notevoli del pensiero musicale contemporaneo.

Modular è nato nel 2005 intorno alle attività di studio e di ricerca della Classi di Percussioni del Conservatorio di Cagliari,e proprio i percussionisti del Conservatorio ne costituiscono il nucleo essenziale,di volta in volta integrato dal prezioso contributo di altri musicisti,secondo le esigenze di organico.
Drumming di Steve Reich costituisce la prima importante produzione dell’ensemble (Primo Festival di Percussioni 2005 – Musica sulle Bocche 2006 – Signal 2007 – Festival Spaziomusica 2011),e ha potuto avvalersi del prezioso contributo di David Cossin (il percussionista dei ”Bang on a Can”) che ne ha curato l’orchestrazione.
Sempre con David Cossin nel 2007 l’esplorazione dell’universo compositivo di Steve Reich è proseguita con l’esecuzione di Sextet,Music for pieces of wood e Marimba Phase (Signal Festival 2007). Risale al settembre del 2009 la nuova importante produzione di Modular con la realizzazione,in prima esecuzione in Sardegna,di “Persephassa” di Iannis Xenakis (Incontri Musicali 2009). All’interno di questa organizzazione “modulare” di organici variabili,nasce il Modular Quartet,con l’intento di esplorare il suono percussivo a partire da modalità operative differenti ma interconnesse.
John Cage Double Music (1941),Radio Music (1956).Questi due pezzi di John Cage corrispondono a due modalità differenti di concepire la composizione. Double Music,scritto in collaborazione con Lou Harrison,appartiene al periodo nel quale Cage,utilizzando la semiografia musicale tradizionale,sviluppa le intuizioni di Edgar Varese in una direzione del tutto originale e radicale. La tessitura musicale si sviluppa in chiave esclusivamente timbrico-ritmica,senza alcun riferimento alle altezze del sistema temperato. La percussione è intesa da Cage come territorio inclusivo che ingloba al suo interno gli strumenti di tutte le tradizioni etniche,gli oggetti pre-musicali ( ad es. i tamburi dei freni) e tutte quelle sollecitazioni sonore speciali che modificano la fisionomia del suono degli strumenti pre-esistenti (come nel caso del water gong che,immerso nell’acqua, può glissare come uno strumento ad arco). Il suono dei materiali è decisamente etnico,l’organizzazione delle durate è caratterizzato dalla presenza di processi di stratificazione polimetrica e poliritmica molto sofisticati che anticipano di decenni le idee compositive che verranno poi sviluppate nell’ambito del minimalismo.
In Radio Music Cage abbandona completamente la scrittura musicale tradizionale. Ciascun interprete deve far suonare la propria radio,per la durata esatta di 6 minuti e al massimo volume, alternando le pause e le frequenze stabilite in partitura. Si tratta di un approccio all’organizzazione dei suoni concepito come un insieme di contenitori temporali e di procedimenti casuali di determinazione dei parametri musicali che trasforma la composizione in un generatore di eventi sonori totalmente differenti tra di loro. David Lang,The So-Called Laws of Nature (2002)“Mi ricordo una discussione particolarmente accesa su una citazione di Wittgenstein: ‘alla base di tutta la visione moderna del mondo è l’illusione che le cosiddette leggi della natura sono la spiegazione dei fenomeni naturali’ Questa citazione infastidiva tutti noi … in quanto essa implicava che la scienza non può spiegare l’universo,ma può offrire solo mere descrizioni di cose osservate. Nel corso degli anni mi venne in mente che questo potrebbe essere riformulato come un problema musicale. Poiché la musica è fatta di proporzioni e numeri e formule e schemi mi chiedo sempre che cosa realmente significano questi numeri. Sono i numeri stessi a generare una certa struttura,creando il contesto e il significato e la forma,o sono solo i sottoprodotti accidentali di altri processi più profondi e più misteriosi? Il mio pezzo ‘le cosiddette leggi della natura’ cerca di esplorare il ’significato’ dei vari processi e formule.” (David Lang).
La composizione The So-Called Laws of Nature è articolata i tre movimenti. Nel primo movimento i quattro percussionisti suonano quattro strumenti di legno auto-costruiti apparentemente identici ma che in realtà si differenziano sottilmente tra loro. La prima parte del pezzo è caratterizzata da una periodica compressione-rarefazione della tessitura omoritmica/poliritmica,come una sorta di reiterato respiro sonoro; nella parte centrale la composizione diventa ritmicamente più intensa dando luogo ad una stratificazione caleidoscopica per poi riprendere,nella parte finale,gli elementi tematici dell’inizio. Nel secondo movimento i percussionisti,disposti in fila indiana,suonano 4 set-up identici costituiti da metallofoni intonati autocostuiti,tom-tom e grancassa a pedale. E’ il movimento più cinetico della composizione che si sviluppa con una rigorosa e complessa stratificazione ritmico metrica progressiva di tutti i materiali. Il terzo movimento,il più statico/estatico della composizione,si sviluppa, in modo rigorosamente omoritmico,su 4 set-up di tazze da te,vasi da fiori,piccoli metallofoni intonati,un wod-block e un guiro per ciascun percussionista. Concerto in collaborazione con l’Associazione Incontri Musicali di Cagliari

Spaziomusica

5 eventi pubblicati

0 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español