Italia Eventi 24
LinguaIT
22/03/2011

Metti in evidenza il tuo evento

Lo spettacolo:

«“Don Chisciotte” è un enorme trattato sull’imitazione: così come lui imita i cavalieri,io imito i cavalieri della scena». (F. Branciaroli)

Con questa premessa Franco Branciaroli,dopo l’originale edizione di “Finale di partita”,in cui il protagonista parlava con la voce del doppiatore italiano dell’ispettore Clouseau,introduce al suo nuovo spettacolo,tratto dal testo di Miguel de Cervantes.

Branciaroli sarà infatti impegnato nel doppio ruolo di Don Chisciotte e Sancho Panza,cui darà,imitandole,le voci di Vittorio Gassman e Carmelo Bene.

D’altro canto,era desiderio dichiarato di Gassman realizzare il capolavoro di Cervantes,e lo stesso Bene,che lo aveva interpretato una volta,avrebbe voluto rifarlo con Eduardo: «Li immagino nell’aldilà – spiega Branciaroli – dove finalmente realizzano il sogno di mettere in scena il libro più d’avanguardia che ci sia,quello che ha aperto le porte dell’era moderna: il Don Chisciotte. Li faccio parlare e così,accanto ai personaggi,riprenderanno vita anche i loro dialoghi,i loro battibecchi,il loro immaginario,i loro personalissimi vezzi speculativi».

E il vagabondare verbale,divertente e commovente insieme,dei due mattatori ripercorrerà,in un clima di visionarietà che facilmente può far prendere per giganti dei mulini a vento,alcune delle scene più celebri del grande romanzo picaresco del siglo de oro spagnolo,dando loro nel contempo l’occasione di sfidarsi ancora su nuove “audaci imprese”,come a lungo fecero sui palcoscenici nazionali.

Così ritroveremo le atmosfere di un teatro che non c’è più e che lo stesso Branciaroli,che con Bene ha recitato ai suoi esordi,ha preso per la coda: «Erano due avversari irriducibili – continua l’attore-regista – ma al fondo due artisti che si stimavano e forse,come Chisciotte e Sancho Panza,rappresentano un solo modo di pensare il mondo visto da due lati opposti».

Divertimento con un pizzico di nostalgia è la temperatura emotiva dello spettacolo,cui si aggiunge un continuo rispecchiarsi di finzione e realtà che invita alla riflessione sulla creazione artistica e sul teatro in sé; idea,questa,cui si ispirano le scene disegnate da Margherita Palli e illuminate da Gigi Saccomandi.

Il finale? Non è una vera fine,cosa che sarebbe pertinente solo con il mondo dell’aldiquà: mentre nel tempo eterno i nostri due mattatori,e idealmente Branciaroli con loro,possono ripetere all’infinito,variandola e reinventandola,la rappresentazione.

Progetto e regia
: Franco Branciaroli;

scena: Margherita Palli;

luci: Gigi Saccomandi;

costumi: Caterina Lucchiari;

musiche: Daniele D’Angelo;

foto di scena: Gian Mario Bandera.

– La critica:

«[…] Franco Branciaroli mette a confronto come avrebbero dato vita al capolavoro del Cervantes due grandi maestri della nostra scena. […] la sua proposizione due volte mirabile del Cavaliere della triste figura,passa dalla voce flautata al punto di avvicinarsi al canto come avrebbe potuto ricalcarla Vittorio Gasmann nel titillarne la forma,al cospetto di un Carmelo Bene teso con i suoi alti e bassi ad una seducente razionalizzazione,ricreando in diretta tutt’insieme nella memoria,il miracolo di un mistero scenico che credevamo perduto».

Franco Quadri,La Repubblica-Tutto Milano,14 gennaio 2010

«Sorprendente Branciaroli. […] si sbaglierebbe di grosso chi pensasse,nel suo caso,a un revival filologico di quel personaggio chiamato Don Chisciotte. Perché l’attore,oggi anche autore e regista di questo show sui generis,ci invita non appena entra in scena con un gioioso balzo da felino in libertà,a condividere con lui un’incursione nell’aldilà. Dove,nel cielo del teatro di ieri,lo attendono i suoi maestri di un tempo. Da Gassman,col quale Franco mai lavorò ma cui spesso si ispirò agli inizi della carriera,a Carmelo Bene. Si comincia con Sua Maestà Vittorio che dopo aver riassunto i fatti del gran libro declama Dante,seguito subito dopo da Carmelo che lo sfida a distanza sullo stesso terreno. […] Giostrando da mattatore in pectore con le voci,i toni e i falsetti di questi cadaveri eccellenti,Branciaroli procede poi alla dissezione del leggendario hidalgo. […] In un allarmante e scintillante saliscendi vocale da gran virtuoso in grado di annettersi come in un surreale Helzapoppin,ogni sussurro e ogni grido facendoci delirare tra gioia e delizia fino allo spasimo».

Enrico Groppali,Il Giornale,23 febbraio 2009

Organizzazione

[email protected] - [email protected]

Cedac Sardegna

11 eventi pubblicati

0 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

dal 13/06/2019 al 25/07/2019
Cagliari
dal 16/08/2019 al 18/08/2019
Portoscuso
29/06/2019
Sant'Anna Arresi
09/07/2019
Cagliari
dal 21/03/2019 al 04/07/2019
Cagliari
dal 13/07/2019 al 14/08/2019
Oristano
dal 03/05/2019 al 30/10/2019
Bitti
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español